Gualandi

È il 1948 ed Elio Gualandi fonda l’Azienda grafica Arti Grafiche Elio Gualandi, ma già nel 1950 inizia ad imprimere il suo marchio nel mondo delle munizioni, avendo ereditato la passione familiare per la caccia. Nel 1955/57, su richiesta di alcune famose Aziende, crea un dischetto di cartone per la chiusura delle cartucce con macchina automatica.

La novità di questo cartoncino di chiusura consiste nel ritrovato della numerazione del piombo su entrambe le parti, da cui la successiva denominazione “Bistampato”: esso è richiesto ancora oggi in tutto il mondo e si differenzia dagli omonimi per la qualità, la calibratura, lo studiato spessore e per la stampa nitida e centratissima. Nello stesso periodo progetta, per i caricatori di cartucce, una Borra in plastica che può essere caricata indifferentemente da ambo le parti, funzionante con l’aggiunta di uno spessore di sughero o feltro di altezza voluta, a contatto con i pallini, che in seguito verrà corredata di un elemento autoregolabile nella parte centrale: nasce quella che più tardi assumerà la denominazione di “Biorientabile”.

Da un’innovazione all’altra, negli anni 1959/’60 Gualandi mette sul mercato una Borra – Contenitore in plastica, prima al mondo per il fatto che è caratterizzata da un sistema ammortizzante inserito tra il contenitore e la coppetta: trattasi di un anello facilmente schiacciabile, trasformato poi negli anni in tubo passante definito “tubolare”. La novità Gualandi è accolta freddamente dagli addetti ai lavori, poiché la mentalità del tempo esigeva un borraggio assolutamente rigido, ma la fondatezza dell’ideazione Gualandi non tarda a rivelarsi una vera e propria innovazione, tanto che in seguito si riscontra un orientamento del sistema a questo tipo di Borra. Arrivano così i contraffattori, ma la Borra autoregolabile resta una creazione Gualandi.

L’inesauribile creatività di Gualandi lascia nel tempo una traccia difficilmente imitabile; per cui le borre non originali che si trovano oggi in commercio sono solo il risultato di tentativi di imitazione dei Brevetti Gualandi. Con l’ineccepibile sistema tubolare nasce l’inimitabile Borra “Super G”, affermata oggi in 12 versioni fra altezze e calibri. Nel 1977 Gualandi effettua i primi esperimenti che porteranno, più tardi, alla realizzazione della Borra-Proiettile: si comincia a progettare e realizzare un nuovo Proiettile per canne lisce con caratteristiche tali da renderlo il più preciso in assoluto. Ci sono voluti oltre tre anni di prove con innumerevoli prototipi per raggiungere questo ambito traguardo, ma oggi la Borra – Proiettile si presenta con test che consentono di classificarla Prima al Mondo.

Nel febbraio 2011, a seguito dell’acquisizione della società da parte della VASINI & DIANA srl, è nato il nuovo gruppo di proprietà del Sig. Renato Ballabio nominato VASINI, DIANA & GUALANDI. Quindi, nel dicembre 2018, come risultato di una fusione delle diverse società del gruppo, Gualandi diventa una divisione della nuova società RB srl. La nuova società conta clienti da oltre 50 paesi e produce una gamma molto ampia di componenti per la caccia e prodotti per il mercato militare e della difesa.

Shopping cart

0
image/svg+xml

No products in the cart.

Continue Shopping